Home Archivio

 

Il potere
(messaggio a Tamerlano)

Dal messaggio che ‘àbdu r-Rahmàn Ibn Khaldūn, gran qādī del Cairo mamelucco, scrisse a Tamerlano, che aveva posto l’assedio a Damasco nell’anno 1399:
“Il potere si ha solamente in virtù di uno spirito di comunità, sostenuto dal popolo e, quanto più questo spirito è esteso, tanto più il potere è grande. Tu [o Tamerlano sultano dei Tartari], conosci quale fu l’estensione del potere degli Arabi, quando erano uniti dalla fede intorno al Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria. Quanto ai Tartari basta, per testimoniare la loro potenza, citare la guerra contro lo Shah di Persia; nessuno, né Cosroe (1), né Cesare (2), né Alessandro (3), né Nabucodonosor (4) hanno mai avuto a disposizione uno spirito di comunità pari a quello loro”.

N.° 179

Shawwàl 1434
Agosto 2013

Sfoglia on-line

Scarica PDF