Home Archivio

 

Hadīth a proposito
del Pellegrinaggio

Il Profeta* disse:
“Al-ḥàggiu-l-mabrūru,
làysa la-hu giazā‹un
illā l-giànnah!”.

Letteralmente:
Il Pellegrinaggio “mabrūr”,
non c’è per esso una ricompensa,
se non il Paradiso!

Mabrūr è un participi passivo del verbo bàrra forma contratta di bàrara verbo che tra gli altri significati ha quello di “essere immune da difetti”.
Quindi, come ebbe ha dire il Profeta* non c’è altra ricompensa che il Paradiso per il pellegrinaggio che il fedele ha eseguito, osservando scrupolosamente le regole di esecuzione dei riti e con l’animus di obbedire al Comandamento di Allàh**:
Wa lillàhi ‘alā n-nāsi hàggiu-l-bàyti, mani statā‛a ilày-hi sabīlan.
è un obbligo della gente verso Allàh l’esecuzione del pellegrinaggio alla Casa (la Nobile Kà‛bah) per chi ne abbia la possibilità.
Senza altro scopo che quello di ottenerne il compiacimento.

Il Profeta* disse:
“màn àtā hàdha l-bàyti fa-lam yrfuth wa làm yàfsuq ragia‛a kamā ulittu-hu ùmmu-hu”. Che significa: “Chi è venuto a questa Casa e non ha compiuto atti indecenti e non è uscito dalla retta via torna come lo partorì sua madre”.

N.° 180

Dhu-l-Hìggiah 1434
Ottobre 2013

Sfoglia on-line

Scarica PDF