Home Archivio

 

La Retta Via

Un contributo del fratello Hichām G.

L’uomo è troppo debole in fronte delle sue passione soprattutto autorità, soldi e sesso, per ciò Allah, subhana-Hu wa ta’àla ha dettato, per la sua salvezza dal fuoco, la sua retta via, mostrando con chiarezza gli ordini di fare e le interdizioni. Satana, il nemico numero 1 dell’umanità, approfitta delle debolezze dell’uomo per sviarlo. Allah ha scelto persone eccellenti, alle quali ha rivelato i Suoi messaggi per l’umanità: andare nella sua retta via e proteggersi contro il male di Satana. Queste persone furono i Profeti e i Messaggeri di Allah benedizione e pace di Allah su loro tutti. Tutti erano sottomessi ad Allah per mezzo del monoteismo: ubbidivano cioè scrupolosamente ai Suoi ordini di fare e alle Sue interdizioni (questa è la definizione dell’Islam, cioè tutti furono musulmani, ma c’era un aggiornamento con ciascuno di loro), essi invitavano la gente praticare ciò che era stato loro rivelato: l’Islàm. Ma Satana, che vuole solo il male per l’umanità sia nella vita sia nel giorno della resurrezione, riusciva a sviare molta gente, per cui gli sviati adoravano idoli, quelli avevano fede nelle falsità sataniche, seguendo gli apostoli del Maligno che avevano alterato i testi svelati da Allah dai Suoi Messaggeri, nei quali era descritto l’ultimo Messaggero di Allah, inviato per tutta l’umanità, il profeta Muhammad, benedizione e pace di Allah su di lui; il Profeta che tutti avrebbero dovuto seguire. Anche moltissimi nati nel mondo islamico non vanno nella retta via, la maggioranza di loro non applica l’Islam come Allah comanda. In fatto la maggior parte del mondo è sviata, adora Satana, i seguaci del quale seguono le loro passioni e non pensano alla morte e al giorno della resurrezione. Però Allah, che è Compassionevole e Misericordioso, apre la porta del pentimento a tutti coloro che si ravvedono prima di esalare l’ultimo respiro, con il quale si chiude irrimediabilmente il conto dell’uomo.

N.° 180

Dhu-l-Hìggiah 1434
Ottobre 2013

Sfoglia on-line

Scarica PDF