Home Archivio

 

Ahadīth
Tradizioni Profetiche

Il Profeta* disse:

“Chi legge la sura della Caverna il venerdì, Allah gli accenderà una luce, che da sotto i suoi piedi giungerà fino al firmamento”.
-o-
Disse anche*: “Chi recita le ultime dieci ayāt della Sura della Caverna, si preserva dall’aberrazione del Daggial (Anticristo)”.
-o-
In un altro detto: “Chi dovesse incontrare Ad-Daggiāl, gli reciti in faccia i primi versetti della Caverna”. Lo ha tramandato Muslim.

Ǧābir figlio di Abd Allah narrò che il Profeta* aveva raccontato l’interruzione della Rivelazione in questo modo:
“Mentre camminavo udii una voce dal cielo; alzai gli occhi, ed ecco l’angelo ve-nire a me, o piuttosto era seduto su un seggio fra il cielo e la terra. Ebbi paura, tornai indietro, dissi: Avviluppatemi! Allora Iddio rivelò:
O tu, che giaci coperto dal tuo mantello! sorgi e predica, magnifica il tuo Signore, purifica le tue vesti, fuggi l’abbominazione (LXXIV, 1-5)”
(Al-Bukhari).
-o-
Disse Umar figlio di al-Khaṭṭāb, dal minbar, che il Profeta* disse:
“Invero le azioni sono secondo le intenzioni,
-o-
‛Ā‹ishah, la Madre dei Credenti, disse che al-Harrit figlio di Hishām aveva interrogato l’Inviato di Allàh* così: “Dimmi, Inviato di Dio, in che modo ti venne la rivelazione?” L’Inviato di Allàh* disse: “Talvolta viene simile al suono di un campanello, e questo è l’effetto più forte che ha su di me. Poi si stacca da me, ma resta impresso nel-la mia memoria quel che ha detto. Al-tre volte l’angelo mi si presenta come un uomo e mi parla, e ricordo quel che dice.”
-o-
‛Ā‹ishah, la Madre dei Credenti, disse:
“Ho visto, in una giornata di gran freddo, scendere su di lui la rivelazio-ne e poi staccarsi da lui; la sua faccia allora grondava sudore.”
(Al-Bukhārī)

N.° 180

Dhu-l-Hìggiah 1434
Ottobre 2013

Sfoglia on-line

Scarica PDF