Home Archivio

 

L’Egira

Nei libri italiani che parlano delle origini dell’Islàm, il trasferimento della sede della predicazione dell’Islàm dalla Mecca, la città natale del profeta Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria all’oasi di Yàthrib, viene chiamata l’EGIRA, questa parola è una forma italianizzata della parola araba AL-HIǦRAH (hijrah), che significa emigrazione. L’anno del calendario giulian-gragoriano [solare] in cui gli storici occidentali collocano l’evento è l’anno 622 dell’era volgare.
-o-
La calendarizzazione degli eventi storici dell’Islàm, che si chiama Egira, fu fatta partire dal califfo Omar ibn al-Khaṭṭāb (il 2° Califfo [634 – 644]) dall’anno lunare corrispondente al 622, in cui avvenne il trasferimento, come si è detto sopra, del Profeta Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria dalla Mecca a Medina. Il trasferimento fu effettuato dal 26 safar (il secondo mese dell’anno lunare) al 14 Rabì‛ primo (terzo mese). In quell’anno il primo del mese di Muhàrram, cioè il primo mese dell’anno, cadeva il 16 luglio, per cui l’evento dell’egira si svolse tra il 9 settembre e il 24 settembre del 622, esattamente, cioè, nei giorni scorsi di settembre di 1391 anni or sono.

N.° 180

Dhu-l-Hìggiah 1434
Ottobre 2013

Sfoglia on-line

Scarica PDF