Home Archivio

 

RABī’U-L-AWWAL

MESE DI EVENTI IMPORTANTI
NELLA VITA DEL PROFETA
Stiamo vivendo nei giorni del terzo mese dell’anno lunare, Rabī'u-l-àwwal, nel giorno 12 del quale il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, fece il suo ingresso “trionfale” nell’oasi di Yàthrib, dove era atteso con trepidazione dagli abitanti dell’Oasi, entrati nell’Islàm, e dai Musulmani, che avevano preceduto il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria. La prima cosa che Egli fece fu l’affratellamento degli abitanti dell’Oasi, gli Anṣār, con i Fuoruscita dalla Mecca, i Muhāgirūna, fondendo in un unico corpo i credenti nella paternità divina del Corano e della sua Missione apostolico-profetica. Poi diede inizio alla costruzione dalla Moschea, il Luogo del rito politico-religioso di adorazione del Signore dell’Universo. Era il giorno in cui, cinquantatre anni prima il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria vide la luce, alla Mecca, nei pressi della Nobile Kà’ba, che Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, aveva da poco salvato dal piano di demolizione degli Abissini, guidati dal vicerè dello Yemen, Abraha. Nello stesso giorno, all’età di sessantatre anni, dopo avere portato a termine la sua Missione, il Profeta rendeva l’Anima al Suo Amico Intimo [Allàh], lasciando in eredità il Libro di Allàh e la sua Sunna. Disse: “ Vi lascio due cose, attenendovi alle quali, non andrete in perdizione: Il Libro di Allàh e la mia Sunna”.
O Allàh, benedici ed esalta il Tuo Servo e Apostolo Muhàmmad e compiaciti della la Sua Famiglia e i Suoi Compagni e di tutti coloro che con cuore sincero cammineranno fino al giorno del Giudizio sul sentiero tracciato da lui.

N.° 182

Rabì I° 1435
Gennaio 2014

Sfoglia on-line

Scarica PDF