Home Archivio

 

LA MISCREDENZA
AL-KùFR

Il sublime Corano usa la parola Kùfr come fattore di identificazione di coloro che negano i favori di Allāh **, non accettando il Suo Dominio e la Sua Autorità.

Al-Kùfr [la miscredenza] è, quindi, il contrario di al-Īmān [la Fede]; significa, in sostanza, non credere nella paternità divina del Sublime Corano e nella Missione apostolico-profetica di Muhàmmad *. Colui che non crede nella paternità divina del Sublime Corano e nella Missione apostolico-profetica di Muhàmmad* è chiamato da Allàh** al-Kāfir [al plurale: kāfirūna o kuffār]. Questo tipo di Kùfr si chiama al-kùfru-l-àkbar [in italiano: Kùfr (Miscredenza) Maggiore].

Tipi di “al-Kūfru-l-Akbar”

-1- Kūfru-l-’Inād:
Miscredenza per testardaggine. È vittima di questo tipo di kùfr colui che conosce la verità, ammette di conoscere la verità, ammette di conoscerla con la lingua, ma si rifiuta di accettarla e si astiene dal fare la testimonianza. Allāh**, dice: “O voi due, gettate nell'Inferno ogni miscredente testardo”[Sūra 50: Qāf, aya 24].

-2-Kūfru-l-Inkār
Miscredenza per negazione. È vittima di questo tipo di kùfr colui che rifiuta di credere sia con il cuore che con la lingua. Allāh** dice: “Conoscono la benevolenza di Allāh, e poi la rinnegano. La maggior parte di loro sono miscredenti”[Sūra 16: An-Nahl, aya 83].

-3-Kūfru-l-Kibr
Miscredenza per arroganza e per orgoglio. La miscredenza del diavolo (Iblīs) è un esempio di questo tipo di Kūfr.

-4-Kùfru-l-Ǧuhūd
Miscredenza per rifiuto (rigetto). Questo vale per colui che riconosce la verità nel suo cuore, ma la respinge con la lingua. Questo tipo di kūfr riguarda coloro i quali, pur chiamando se stessi Musulmani, rifiutano le norme, che devono essere tradotte in pratica, per entrare a far parte di diritto nella Comunità Musulmana [aṣ-Ṣalāḥ (il rito d’adorazione): az-Zakāh (l’imposta coranica)].
Allāh**, dice: “Ingiusti e orgogliosi li negarono [i Nostri segni], anche se intimamente ne erano certi [vale a dire che le Ayat sono da Allāh**, e Mūsā (Mosè) è il Messaggero di Allāh**, in verità, ma non piaceva obbedire a Mūsā (Mosè), e odiavano credere nel suo messaggio]. Guarda cosa è accaduto ai Mufsidīna (miscredenti, disobbedienti ad Allāh**, peccatori, corruttori!)”[Sūra 27: An-Naml, ayah 14].

Kùfru-n-Nifāq
Miscredenza per Ipocrisia. Questo vale per colui che finge di essere un credente, ma nasconde la sua miscredenza. Questa persona si chiama munāfiq. Allāh **, dice: “In verità, gli ipocriti saranno nel Fuoco più profondo e non avranno nessuno che li soccorra”; [Sūra An-Nisā‹, àyah 145].

Kùfru-l-Istihāl
È la miscredenza di chi cerca di rendere il ḥarām (l’illecito) come ḥalāl (lecito). Questo vale per colui, che accetta come lecito (ḥalāl) ciò che Allāh**, ha dichiarato illecito (ḥarām); come la bevanda intossicante o l’adulterio. Solo Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce ha titolo di usare le parole Ḥalāl e Ḥarām, per cui, coloro che interferiscono nel Suo dominio, atteggiandosi a Suoi rivali, escono dall’Islām.
Kùfru-l-Kurh: È la miscredenza di chi detesta uno dei comandi di Allāh**. Allàh** dice: “… coloro che non credono, saranno perduti: Egli vanificherà le loro opere. Poiché ebbero ripulsa di quello che Allāh **, ha rivelato, Egli vanificherà le loro opere” [Sūra 47: Muḥàmmad, ayat 8-9].

Kùfru-l-Istihzaha
È la miscredenza di chi schernisce e deride Allāh**. Allàh ** dice: “Se li interpellassi ti direbbero: “Erano solo chiacchiere e scherzi!”. Di’: “Volete schernire Allāh, i Suoi segni e il Suo Messaggero?”. Non cercate scuse, siete diventati miscredenti dopo aver creduto;...” [Sūra 9: Tāwbah, ayat 65-66]

Kūfru-l-I`rādh
È la miscredenza di chi sfugge al comando. allontanandosi per evitare la verità. Allāh **, dice: “Quale peggior ingiusto di colui che si allontana dai segni di Allāh, dopo che essi gli sono stati ricordati, e che dimentica quello che ha commesso? Anche se li richiami alla retta via, essi non la seguiranno mai”[Sūra 18: Al-Kahf, aya 57].

Kùfru-l-Istibdāl
È la miscredenza di chi: (a) rifiuta la legge di Allāh **, senza negarla; (b) nega la legge di Allāh **, respingendola (rifiutandola), o (c) sostituendo le leggi di Allāh**, con le leggi fatte dall’uomo. Allāh** dice: “Hanno forse associati che, a proposito della Religione, abbiano stabilito per loro una via che Allàh non ha consentito?” [Sūra 42: Ash-Shurā, àyah 21]. Allāh ** dice :
“Non proferite, dunque, stravaganti invenzioni delle vostre lingue dicendo: “Questo è lecito e questo illecito” e mentendo contro Allàh. Coloro che inventano menzogne contro Allàh non prospereranno” [Sura 16:an-Nàḥl àyah 116].

N.° 182

Rabì I° 1435
Gennaio 2014

Sfoglia on-line

Scarica PDF